Artekasa Immobiliare | Mobile version


 


CAMPRARE CASA DA OGGI CONVIENE DI PIU'
Case certifcate in classe A e B per il decreto Sblocca Italia E' stato pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 212 del 12 settembre 2014, decreto legge n.133/14, cd. Decreto"Sbolcca Italia" Di rilievo è il Capo V " Misure per il rilancio dell'edilizia" in particolare l'art. 21 " Misure per l'incentivazione in abitazioni in locazione": Per l'acquisto, effettuato dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2017, di unità immobiliari a destinazione residenziale, di nuova costruzione od oggetto di interventi di ristrutturazione edilizia è ricononosciuta all'acquirente, una deduzione (ripartita in otto quote annuali di pari importo) dal reddito complessivo pari al 20% del prezzo di acquisto dell'immobile risultante dall'atto di compravendita nel limite massimo complessivo di spesa di 300.000 euro. Tra le condizioni per cui spetta tale deduzione è inserita la clausula che l'unità immobiliare consegua prestazioni energetiche certificate in classe A o B, ai sensi delle Linee Guida nazionali per la classificazione energetica degli edifici o della normativa regionale.
6 CONSIGLI PER VENDERE CASA
La vendita di una casa è spesso una battaglia in un mercato che ha visto aumentare e di molto l'offerta disponibile e che ha reso gli acquirenti molto più diffidenti e allo stesso tempo consapevoli del valore dei propri soldi. Ecco alcuni consigli per saper scegliere gli alleati giusti, dotarsi degli strumenti adeguati e uscirne così vittoriosi 1) Scegli accuratamente un agente immobiliare- affidarsi ad un agente immobiliare di riprovata affidabilità ed esperienza, e opta per un mandato in esclusiva, sebbene molti venditori siano spaventati dall'idea di affidare ad una sola agenzia il proprio mandato di vendita, è innegabile che questo garantisca un'attenzione a 360 gradi e un servizio migliore. Inoltre calcola la commissione dell'agente: è importante accertarsi di quali siano le commissioni dell'agente e chiarire tutto per evitare spiacevoli sorprese una volta conclusa la vendita dell'immobile. 2) Fissa un prezzo giusto per la casa- in un mercato con un'offerta così ampia, fissare un prezzo fuori dal mercato vuol dire accendere una serie ipoteca sulle possibilità di vendita dell'immobile. 3) Organizza tutti i documenti relativi all'immobile- è sempre meglio avere a disposizione tutti i documenti relativi alla casa, per dimostrare al potenziale compratore che è tutto in ordine. 4) Fai dei lavori di manutenzione- sebbene molti acquirenti preferiscano comprare un immobile da ristrutturare per poi modellarlo a proprio gusto, è innegabile che piccoli lavori di manutenzione sono indispensabili per presentare al meglio la casa, ma senza esagerare con i lavori per lasciare la casa più libera e neutrale possibile perché sia l'acquirente a dargli il proprio tocco personale. Ricorda di eliminare il disordine perché un appartamento disordinato è il miglior antitodo contro l'acquisto. 5) Mantieni contatti costanti con il tuo agente- mantieni i contatti costanti con il tuo agente immobiliare per sapere come evoluziona il processo di vendita, facendoti consigliare sui pregi e difetti del tuo immobile e sulle reali possibilità di piazzarlo sul mercato. 6) Ripensa la tua strategia con la crisi si sono allungati notevolmente i tempi di vendita, ma se un immobile rimane troppo tempo sul mercato il problema può essere il prezzo o la necessità di renderlo più attraente.
DETRAZIONI PER ACQUISTO DI UNA CASA RISTRUTTURATA
Parte 2. Non solo chi ristruttura la propria casa può usufruire di una detrazione irpef del 50%, ma anche chi acquista un immobile già ristrutturato. Il bonus è vincolato all'acquisto di un'unità immobiliare residenziale e si applica anche per l'acquisto delle relative pertinenze. Nella news precedente abbiamo visto qual è la normativa che prevede l'ottenimento del bonus, la percentuale di detrazione e a quali immobili è destinata l'agevolazione. Acconti già versati. Nel caso di acconti già versati, il contribuente può beneficiare della detrazione a condizione che venga stipulato un atto preliminare di vendita dell'immobile e ne sia effettuata la registrazione presso l'ufficio dell'agenzia delle entrate competente. Se gli acconti sono stati versati in un anno diverso da quello in cui viene stipulato il rogito, il contribuente ha la possibilità di far valere la detrazione degli importi versati in acconto (a sua scelta) o nel periodo di imposta in cui sono stati pagati o nel periodo di imposta in cui viene stipulato il rogito. Documenti da esibire. Atto di compravendita o di assegnazione o il preliminare di vendita registrato dal quale risultino le indicazione richieste dalla normativa. Nel caso l'atto di acquisto non contenga le indicazioni riferite ai termine di ultimazione della ristrutturazione e che si tratta di un immobile di un edificio totalmente ristrutturato, allora il contribuente deve farsi rilasciare dall'impresa di costruzione una dichiarazione rilasciata dall'impresa di costruzione o dalla cooperativa edilizia che attesti le condizioni richieste. Per richiedere le agevolazioni non è necessario effettuare i pagamenti mediante bonifico bancario o postale. (http://www.idealista.it/news/immobiliare/residenziale/2014/06/30/109811-detrazioni-per-acquisto-di-una-casa-ristrutturata-quali-sono-e-come-ottenerle)
CODICE
VENDITA / AFFITTO

TIPOLOGIA IMMOBILIARE

REGIONE

PROVINCIA

CITTA'

QUARTIERE

PREZZO
MIN
MAX

<< INDIETRO  •  AVANTI >>
ARTEKASA NOVARA S.R.L.
C.so della Vittoria, 27/B - 28100 Novara (NO) Italia - Tel. 0321/339030 - PIVA 01969790037